Siamo tutti come la nostra auto

Di sondaggi a sfondo motoristico ne sono stati fatti d’innumerevoli e spesso aiutano a capire molto di come gli italiani vivano il proprio rapporto con l’automobile. L’ultimo in ordine d’arrivo è un’indagine realizzata da Directline che, come di consueto, ha riservato più di qualche sorpresa. Siamo tutti come la nostra auto!

Iniziamo col dire che gli automobilisti del “Bel Paese” sarebbero piuttosto maniaci della pulizia delle proprie vetture, con più della metà degli intervistati che dichiara d’essere attento alla cura e all’ordine della propria auto, mentre quasi il 70% dichiara di identificarsi in alcune sue peculiarità.

Probabilmente è proprio questo l’aspetto più interessante della ricerca. Pare infatti che tra proprietario e vettura intercorra un rapporto molto più intimo di quanto si possa credere. Le ragazze, ad esempio, tra i 18 e i 24 anni cercano e s’identificano nel proprio mezzo per i colori sgargianti e l’allegria.

I ragazzi della stessa età “sentono” invece le auto più specchio d’eleganza ed ordine. Crescendo fino a 34 anni è poi il ruolo di “tuttofare” a prevalere con il disordine a prendere il sopravvento. Infine, con la maturità della fascia 35-44 anni il riconoscersi nella propria automobile sfocia nelle prestazioni e nell’emozione da essa emanata.

Ma non è tutto. La risposta più interessante arriva quando viene chiesto a quale famoso personaggio femminile potrebbe somigliare la propria auto: il 31% degli intervistati è infatti convinto di avere una vettura con lo stesso temperamento sbarazzino e fuori dalle righe della simpatica Luciana Littizzetto, mentre il 26% la rivede nel talento e nella classe di Giovanna Mezzogiorno.

Un’icona storica della bellezza come Marilyn Monroe si piazza solo al terzo posto, seguita dalla sensualità della showgirl Belen Rodriguez. Pensate che tutto questo possa apparire strano? Allora sappiate che al quinto e al sesto posto della classifica appaiono due personaggi agli antipodi come Hillary Clinton e Lady Gaga!