Situazioni pericolose in auto: che fare?

Ecco qualche consiglio per affrontare al meglio le situazioni pericolose in auto.

Saper guidare un’auto significa molto. Un conto è “spostarla”, altra storia è “guidarla” – cavandosi d’impaccio da situazioni più o meno pericolose. Lo scoppio di una gomma o la perdita di controllo del mezzo sono le condizioni più frequenti ed eseguire la mossa giusta senza farsi prendere dal panico è fondamentale per uscirne bene. Questa breve guida non si picca di voler insegnare qualcosa per cui è l’esperienza a ricoprire il ruolo più importante, ma può senz’altro essere una raccolta di consigli da tenere a mente.

Scoppio di una gomma
La foratura di una gomma è forse tra gli eventi più spaventosi e pericolosi che possano capitarci mentre siamo alla guida di un’automobile, soprattutto se stiamo viaggiando a velocità sostenuta. In questo caso è l’istinto a trarci in inganno. Avvertendo l’esplosione della gomma saremo infatti portati a frenare, ma di fatto dovremo trattenerci dal farlo. La miglior soluzione è quindi quella di trattenere il volante con fermezza, lasciando l’auto rallentare gradualmente. Raggiunta una bassa andatura possiamo sfruttare il freno motore scalando una marcia; farlo prima equivarrebbe a frenare eccessivamente il mezzo col rischio di ribaltamento. Infine, cerchiamo un posto in sicurezza nel quale arrestare definitivamente la vettura, possibilmente fuori dal flusso del traffico.

Perdita di efficacia dei freni
La rottura dei freni è un fenomeno fortunatamente rarissimo sulle auto di ultima generazione. Più facile è ritrovarsi con un’efficienza pregiudicata da fattori esterni ed estranei ad una vera e propria rottura. Ad esempio scendendo da una ripida discesa va sfruttato il freno motore evitando di frenare. Già, perché una sollecitazione troppo intensa e prolungata surriscalda l’impianto frenante vanificando l’efficacia di rallentamento già dopo qualche chilometro di stress eccessivo. Un altro sistema per rallentare è quello di “aiutarsi” con l’erba o il brecciolino presenti sul ciglio della strada, che di fatto contribuiranno a diminuire la corsa dell’auto. Non usate il freno a mano, a meno che non siate riusciti a scendere ad una velocità attorno ai 30 Km/h.

Perdita di controllo
Può avvenire in presenza di asfalto scivoloso, entrando in curva a velocità eccessiva. Anche in questo caso scordiamoci di toccare il pedale del freno e cerchiamo di far decelerare l’auto sfruttando il freno motore. Non lasciamo di colpo la pressione dall’acceleratore e alleggeriamo il gas in modo graduale. Tratteniamo lo sterzo con forza e se notiamo una perdita di aderenza delle ruote posteriori indirizziamolo in direzione della sbandata,  “controsterziamo”. Trovandoci per gran parte della manovra a ruote sterzate utilizziamo il freno a mano solo a veicolo fermo.