Cosa fare se sbagliamo carburante

Cosa fare se facendo rifornimento sbagliamo carburante?

E se sbagliassimo carburante al momento del rifornimento? Vi sembrerà un avvenimento irrealizzabile, anche grazie agli erogatori di differente dimensione, ma mettere gasolio al posto della benzina (e viceversa) è un’eventualità molto più frequente di quanto pensiate. Un inconveniente spesso causa di seri danni al motore, vediamo in che termini.

Diesel in un motore benzina
Chi mette gasolio al posto della benzina può dichiararsi fortunato rispetto a chi esegue la stessa operazione all’inverso. Introdurremo infatti una sostanza più oleosa della benzina – sarà più difficile accendere il motore, ma con poco gasolio non avremo fatto danni irreversibili. In questo caso basterà effettuare un pieno corretto, utilizzare l’auto fino a consumare metà serbatoio ed eseguire un nuovo pieno. Se per errore avremo invece introdotto più gasolio dovremo andare in officina per far svuotare il serbatoio e ripulirlo.

Benzina in un motore Diesel
Ben più grave è la situazione opposta, cioè benzina in un’auto diesel. La composizione non oleosa del gasolio è infatti causa di gravi danni a parti metalliche, pompa e sistema d’iniezione. Anche in questo caso è d’obbligo un pieno di carburante corretto, operazione da effettuare spesso per almeno i primi giorni.

Con un intero pieno sbagliato invece c’è ben poco da fare. L’unica fortuna è quella di accorgersi subito dell’errore non accendendo il motore, bastano pochi chilometri in queste condizioni per danneggiare molte parti vitali della meccanica. Mandiamo quindi l’auto in officina per far aspirare la benzina, controllare il sistema d’iniezione, le guarnizioni e i filtri – compreso il FAP, molto probabilmente da sostituire.