Revisione auto, a cosa serve e quando farla e dove

La revisione auto è un controllo obbligatorio previsto dal Codice della Strada sui veicoli a motore. L’articolo 80 del Codice della Strada stabilisce che la revisione venga effettuata per verificare che un mezzo rispetti i parametri stabiliti dalla legge per la sicurezza nella circolazione, per le emissioni inquinanti e per quelle rumorose. Devono essere sottoposti a revisione periodica gli autoveicoli, i motoveicoli e dal 2003 anche i ciclomotori.

Quando effettuare la revisione auto?

Dovrai effettuare la prima revisione dopo quattro anni dalla prima immatricolazione del tuo autoveicolo o motoveicolo. Tra gli autoveicoli sono compresi autovetture, autocaravan, autoveicoli per trasporto promiscuo o per il trasporto di cose di massa complessiva non superiore a 3,5 tonnellate.

Quindi, se la tua auto è stata immatricolata il 15 giugno 2013 la revisione va fatta entro il 15 giugno 2017, con una tolleranza fino all’ultimo giorno del mese. Dopo la prima revisione, i controlli successivi andranno effettuati ogni due anni.

Revisione auto: alcune eccezioni

Fanno eccezione i mezzi con più di nove posti e quelli adibiti al trasporto pubblico come taxi, noleggio con conducente, autobus, ambulanze, per i quali è previsto la scadenza annuale. Lo stesso discorso vale per autoveicoli destinati al trasporto di cose o dei rimorchi che pesano più di 3,5 tonnellate.

Se un automezzo riporta danni ai dispositivi di sicurezza – ad esempio all’impianto frenante – a seguito di un incidente stradale, è prevista la revisione straordinaria. In questi casi, la polizia che ha effettuato gli accertamenti sul luogo del sinistro invia la segnalazione ed il proprietario riceverà un invito a sottoporre il veicolo al controllo.

Dove fare la revisione auto?

Puoi effettuale la revisione presso la Motorizzazione civile o presso un’officina autorizzata. Nel primo caso occorre compilare la domanda modello TT2100 disponibile on line o presso gli uffici della motorizzazione, pagare un bollettino di 45 euro intestato al Dipartimento Trasporti Terrestri, prenotare l’appuntamento per la revisione e presentare la carta di circolazione del veicolo. Se invece preferisci rivolgerti ad un’officina autorizzata il costo è di 65 euro.

revisione auto

Se la revisione ha esito positivo ti viene rilasciato un tagliando adesivo da applicare sul libretto di circolazione, riportante la dicitura “revisione regolare”. In caso di esito negativo, invece, ci sono due possibilità:

  • se il tagliando riporta la dicitura “ripetere revisione” dovrai effettuare le riparazioni necessarie e ripresentarti entro un mese per ripetere la revisione (si può quindi circolare liberamente per un mese);
  • se il tagliando riporta invece “revisione ripetere-sospeso dalla circolazione”, il tuo veicolo sarà autorizzato a circolare solo per arrivare all’officina meccanica per la riparazione. Dopo l’intervento dovrai effettuare nuovamente la revisione.

Revisione auto: le novità introdotte nel 2017…

Dal 2016 la Motorizzazione Civile “monitora” le revisioni auto e moto grazie ad un sistema di videosorveglianza attivo nella gran parte delle officine. Questo serve non solo ad aggiornare l’archivio della Motorizzazione, ma a garantire uno standard elevato nei processi di revisione auto.

Dal 1° gennaio 2017 entra in campo una nuova direttiva europea (2014/45/UE) che richiede, al personale che si occupa della revisione auto, una maggiore formazione e conoscenza del processo al fine di ridurre gli incidenti stradali, ancora troppo alti nel nostro paese.

…e quelle introdotte nel 2018

Dal prossimo 20 maggio saranno operative le novità introdotte in tema di revisione auto per recepire fino in fondo la Direttiva Europea n° 2014/45, volta a scoraggiare le truffe comunitarie sulle auto. In particlare, la truffa del “contachilometri scalato”. Viene introdotto il  Certificato di revisione, che conterrà i seguenti dati e sarà consultabile onlie da chiunque sul Portale dell’Automobilista:

  • Numero di identificazione del veicolo.
  • Targa del veicolo e simbolo dello Stato di immatricolazione.
  • Luogo e data di revisione.
  • Lettura del contachilometri al momento del controllo.
  • Categoria del veicolo.
  • Carenze individuate e livello di gravità.
  • Risultato del controllo tecnico.

Hai delle domande in merito alla revisione auto?

Hai delle domande in merito alla revisione auto? Scrivicele con un commento a questo post, ti risponderemo quanto prima.