Nuova Citroen C1: la city car francese si rifà il look

La nuova Citroen C1 si è rifatta il look, ma gli interventi vanno ben oltre l’estetica. Ora la piccola di casa Citroen è tutta nuova.  Disponibile in versione a 3 o 5 porte, come le sorella francese Peugeot 108, l’unica ad aver cambiato nome, e l’orientale Toyota Aygo. Versione open top anche per la francesina che si propone in due motorizzazioni e 4 versioni.

Svelata al Salone di Ginevra, la nuova Citroen C1 è entrata a listino poco prima della pausa estiva. Tra le tre city car che hanno dominato le strade d’Europa dal loro esordio ad oggi, il new look della Citroen C1 colpisce per un frontale dominato dai grandi proiettori anteriori, una soluzione più audace e che le conferisce un appeal davvero interessante.

Utilitaria nelle dimensioni e parsimoniosa nei consumi, la C1 condivide molto con la sorella francese, un po’ meno con quella giapponese, la Aygo infatti si propone con una motorizzazione unica mentre le francesi offrono sfruttano un motore 1.2 da 82 cv.

Per chi desidera una utilitaria con un pizzico di brio in più Citroen C1 si propone oltre che con il propulsore da 1 litro (1.0 VTi da 68 cv e 95 Nm di coppia a 4.800 giri), anche con il già apprezzato 1.2 VTi da 82 cv. L’unità da 1.2 litri già conosciuta sulla DS3 è capace di scaricare a terra 118 Nm di coppa a 2750 giri e accelerare da 0-100 km/h in 12,3 secondi. Quanto ai consumi la nuova Citroen C1 è data dalla casa per 5 l x 100 Km nel ciclo urbano e 3,8 l x 100 Km in quello extraurbano. Il piccolo 3 cilindri, rivisto in molte componenti, scatta da 0-100 Km/h in 13” e tocca i 160 km/h di velocità massima, sarà proposta sia nella variante con Star&Stop, sia nella variante con cambio ETG (manuale pilotato).

L’ambiente interno è molto ben curato e rispetto al modello precendente c’è un tocco di premium che non guasta mai. La piccola di casa Citroen guadagna come le sorelle un infotainment integrato ospitato sulla consolle centrale su un Touch Pad da 7’’, con funzione Mirror Screen per duplicare e comandare direttamente le applicazioni dello smartphone.

La sicurezza di serie è affidata a: ABS con Ripartitore Elettronico di Frenata e Aiuto alla Frenata d’Emergenza, 6 Airbag, ESC, Hill-Assist, rilevatori bassa pressione pneumatici.

Tre gli allestimenti, (più quello di lancio, Shine Edition), Live, Feel, Shine. Si parte dai 9.950 euro della Live 3 porte 1.0 VTi 68 Cv, per passare ai 13.450 euro della 1.2 VTi 82 cv della Shine Edition 3porte, contraddistinta dalla originale livrea bicolore Bianco con tetto nero (l’unica), fino ai 12.350 euro della versione 5 porte della C1 1.0 VTi 68 CV Feel. C’è anche la versione con il tetto apribile in tela, disponibile sia a 3 che 5 porte.

Dimensioni e pesi cambiano di poco, confermando le prerogative che si richiedono ad una utilitaria. Agile e versatile la nuova Citroen C1 è lunghezza 3,46 m, ha un raggio di sterzata di soli 4,80 m. Le dimensioni del portabagagli salgono a 196 litri e il peso è di soli 840 Kg.