City car in tutto: arriva la Suzuki Celerio

Molte auto, di city car mantengono solo le dimensioni, la Suzuki Celerio, invece, punta su tutte quelle prerogative che interessano il segmento con un occhio al portafogli. Provata in anteprima poco prima della fine dell’anno, la nuova piccola della casa giapponese, la Suzuki Celerio, arriverà negli autosaloni con un porte aperte il 24 e 25 gennaio. Occhio alle promozioni sulla Alto, che con la Suzuki Celerio andrà in pensione, c’è da fare qualche affare.

Tornando alla nuova city car di Suzuki, ci è piaciuta perché riunisce il concetto di utilitaria con delle prerogative che sono a tutto vantaggio del cliente finale. È comoda, consuma poco, ha una buona capacità di carico e un motore parsimonioso, non da ultimo il prezzo d’attacco inferiore alla media del segmento e fissato in 8.990 euro.

Sabato 24 e domenica 25 gennaio sarà quindi l’occasione, per quanti sono alla ricerca di una city car, di scoprire tutte le sue qualità e approfittare della super-offerta che propone ben 1.500 € di vantaggi. Fino al 31 gennaio 2015, CELERIO in versione EASY al prezzo dell’allestimento L (8.990 €).

L’offerta prevede un allestimento completo, con il climatizzatore, la radio CD/MP3 con porta USB e Bluetooth®, il sedile del conducente regolabile in altezza, il divano posteriore abbattibile con ripartizione 60:40 ed i vetri elettrici anteriori. Sul fronte sicurezza, invece, la Suzuki Celerio, offre ABS con ripartitore elettronico di frenata EBD, TCS, controllo elettronico stabilità ESP, controllo pressione pneumatici TPMS, computer di bordo, sistema Isofix e svariate soluzioni per offrire spazi sfruttabili ed un comfort a bordo di livello superiore.

Durante la nostra prova abbiamo apprezzato una plancia ben disegnata e funzionale e un sistema  dove Radio-Cd con funzioni Bluetooth di semplice utilizzo. Essenziale, si, ma assolutamente apprezzabile per la qualità dei materiali e degli assemblaggi.

La posizione di guida è comoda e i comandi sono a portata di mano. L’abitabilità, invece, è davvero lodevole. La Suzuki Celerio è omologata di serie per 5 persone e sui divani posteriori si siede comodi anche se si supera il metro e ottanta. Da prima della classe la Celerio offre poi un angolo record (83°) di apertura delle portiere posteriori e un vano bagagli ai vertici della categoria con 254 litri di spazio a disposizione. Non male, se si considerano i 3,60 metri di lunghezza.

Come va? Grazie ad un peso ridotto (solo 880 Kg!) e un motore 3 cilindri Euro 6 (99g/km) la city car giapponese sa essere parsimoniosa nei consumi e brillante nell’erogazione. Il tre cilindri da 1.0 litro per 68 cv (50Kw) di potenza e 90 Nm di coppia massima a 3.500 giri, mostra una gradevole elasticità. Il K10B è silenzioso ed è accoppiato ad un cambio dalla rapportatura rilassata e adatta ai percorsi cittadini, senza però disdegnare andature extraurbane.

Dinamicamente sincera, la Suzuki Celerio mostra un buon comfort di marcia e una buona precisione dello sterzo, con un rollio modesto nei cambi di direzione e una frenata ben modulabile e adeguata alle prerogative della vettura.

Quanto ai consumi, il 3 cilindri K10B è accreditato di percorrenze di 3,7 litri per 100 Km nel ciclo extraurbano e di 5,1 litri per 100 km in quello urbano.