Al salone di Ginevra arriva la nuova Fiat 120: un’auto elettrica con design innovativo


12/03/19 – Al Salone di Ginevra 2019 come sempre arrivano molte novità del settore automotive. In questa edizione l’azienda automobilistica torinese ha sorpreso tutti con il nuovo prototipo Fiat 120. Il nome celebra il 120esimo anniversario di Fiat e apre la strada a un nuovo modo di concepire un auto elettrica in una veste super tecnologica che prefigura perfettamente la vision del marchio italiano sulla mobilità.

Fiat concept 120 si rivolge soprattutto ai giovani superando le tradizionali categorie di design e ingegneria.

Sul piano del design è evidente il rimando alla Panda degli anni ’80 con forme semplici ma le dimensioni sono simili invece a quelle delle utilitarie moderne.

I fari invece diventano a LED e gli interni sono pronti a rispondere alle esigenze dell’utente moderno, con la possibilità di collegare smartphone e di sfruttare strumenti totalmente digitalizzati.


La Centoventi Concept grazie ad un sistema di batterie, avrà una un’autonomia che potrà variare dai 100 km del pacchetto base ai 400 km che possono essere raggiungi aggiungendo altre batterie grazie a un unico binario scorrevole integrato. E’ possibile poi estendere il range fino a 500 km sfruttando un ulteriore elemento posizionato sotto al sedile del guidatore.

C’è la possibilità di personalizzare l’auto con massima libertà e fantasia nei colori, nella configurazione degli interni. Ci sono infatti 120 gli accessori che sono stati ideati e che saranno venduti nei concessionari o addirittura stampati dal cliente tramite una stampante 3D.

I sedili sono realizzati con materiali eco-sostenibili, mentre cuscini e poggiatesta sono facilmente sostituibili sia in termini di colore, che di materialeLo stesso sedile del passeggero anteriore, all’occorrenza, potrà essere sostituito con un portaoggetti o con un seggiolino per bambini.


Ci sono diverse soluzioni anche per quanto riguarda il tetto dell’auto che può essere in policarbonato bicolore, apribile in tela, cargo box integrato e dotato di un innovativo pannello solare. In particolare, i 50 watt generati dal pannello fotovoltaico integrato consentono sia di mantenere ventilato l’abitacolo quando si è parcheggiati, sia di alimentare l’innovativo display digitale posto sotto il portellone che chiude il volume posteriore.

Concludendo possiamo aggiungere che l’auto incarna il concetto “less is more” di Fiat riprendendo la semplicità della prima Panda ed eliminando tutto ciò che c’è di complesso in un’auto, per lasciare più spazio alla persona e alla cura dell’ambiente.



Fiat Centoventi, sarà la Panda del futuro?